Da Oviedo in bicicletta in Pensioni e Hotel

570 €

Percorrerete la distanza che separa Oviedo da Santiago di Compostela soggiornando nei migliori Hotel, Locande e Case di Campagna del Cammino di Santiago, godendo così di un’esperienza unica e vivendo da vicino la storia, la cultura e la bellezza che si cela a ogni passo di questo percorso millenario.

Da Oviedo in bicicletta in Pensioni e Hotel
Distanza 220 km
Alloggio Hotel / Pensioni / Case di Campagna
Durata 9 giorni / 8 notti
Prezzo / persona Per persona / camera doppia
Date disponibili Scelta libera
Validità dell’offerta 31/12/2021

Fai il tuo Cammino

×

Dicci le tue preferenze e di invieremo una mail con alcune proposte su misura

  • 25 Km al giorno circa
  • 70 Km al giorno circa

Regime non disponibile

Fai il tuo Cammino

×

Grazie per aver pianificato con Pilgrim!

Piú informazioni?

Informati senza compromessi cliccando il bottone inferiore ed un agente specializzato si metterá in contatto con te per risolvere tutti i tuoi dubbi. Otterrai un 5% di sconto solo per esserti informato.

Itinerario per i pellegrini

Giorno 1: Arrivo a Oviedo e pernottamento

Arriverai a Oviedo per conto tuo o, se preferisci, possiamo gestire il tuo trasferimento fino a questo luogo da qualsiasi aeroporto o stazione in cui arriverai. Da qui e a seconda dell’orario di arrivo, potrai visitare diversi punti di interesse del luogo come la Cattedrale di San Salvador, la Casa Consistorial o la Fontana di Foncalada, così come visite quasi obbligatorie al Vecchio Ospizio, o la Chiesa di San Miguel de Lillo, dichiarati rispettivamente Bene di Interesse Culturale (BIC) e Patrimonio dell’Umanità.

Giorno 2: Tappa Oviedo – Sale

47,3 km

Il cammino primitivo è considerato la prima rotta giacobina conosciuta. Fu il re asturiano Alfonso II il Casto che iniziò questa passeggiata da Oviedo per venerare le rovine scoperte dell’apostolo. Quindi, in questa prima tappa emuleremo in bicicletta i primi passi di questo vecchio monarca. Inoltre, passerete per Grado, dove visiterete diversi punti di interesse come il Palacete de la Familia Martínez o il palazzo di Indalecio Corujedo. All’arrivo a Salas, oltre a riposare dalla lunga tappa in bicicletta, potrai visitare diversi punti di interesse del luogo come la Collegiata di Santa María la Mayor, la Torre e il palazzo di Valdés o il Museo del Prerrománico.

Giorno 3: Tappa Salas – Pola de Allande

46,8 km

Inizierete questa tappa salendo per poco più di cinque chilometri fino a Porciles, a un’altitudine di circa seicento metri. Il percorso prosegue poi su un terreno praticamente pianeggiante, attraverso piccoli nuclei abitati come La Pereda o El Pedregal, che nella maggior parte dei casi mancano di servizi ma hanno una lunga tradizione giacobina. Una volta arrivati a Tineo, potrai visitare diversi punti di interesse del luogo, come la chiesa di San Pedro, il Museo del Oro o il palazzo de Merás. Da lì in poi, come su un ottovolante, salirete e scenderete molte volte attraverso valli e foreste bagnate dalle acque dei fiumi asturiani, fino a raggiungere il punto finale della giornata, Pola de Allande, uno dei comuni asturiani dove si parla l’eonaviego, una varietà linguistica del galiziano – asturiano. Questa parrocchia si distingue anche per la presenza in cima a una collina del Palazzo di Cienfuegos, originariamente appartenente alla famiglia Ponce e poi ricostruito da Rodrigo González de Cienfuegos, signore di Allande. Qui si può riposare dopo questa lunga tappa e prepararsi per la prossima.

Giorno 4: Tappa Pola de Allande – Grandas de Salime

37,9 km

Questa tappa è considerata una delle più belle di questo itinerario primitivo, in quanto corona la cima del passo montano a poco più di mille metri di altitudine e da dove si può godere di una vista spettacolare sulla valle del fiume Nisón e sulle vicine montagne di Lugo. Tuttavia, questa ricompensa non sarà gratuita in quanto in molti casi si dovranno subire pendenze positive di circa il cinque per cento. Si passa per La Mesa e il bacino di Salime, bagnato dalle acque del fiume Navia, la cui costruzione ha cambiato completamente l’orografia e la fisionomia della zona, rendendo necessaria l’inondazione di diversi centri abitati e di numerose chiese e cimiteri. Dopo aver attraversato la diga si inizia una lenta ma costante salita per raggiungere Grandas de Salime, ultimo tratto asturiano di questa rotta giacobina. Una volta arrivati in questa località, oltre ad un meritato riposo, potrai visitare diversi punti di interesse del luogo, come l’Eremo di Pedreira, la Collegiata de El Salvador o le gallerie romane di Penafurada.

Giorno 5: Tappa Grandas de Salime – O Cádavo

49,5 km

Oggi entrerete ufficialmente nella comunità galiziana, in particolare nella provincia di Lugo e nella località di Acebo. Una volta arrivati a A Fonsagrada potrai visitare diversi punti di interesse del luogo, come l’Hórreos de Lamas de Moreira o la Capilla de San José, così come il museo etnografico che la località possiede. Riprenderai l’itinerario dopo questa sosta a A Fonsagrada per iniziare un tratto difficile in cui ti godrai enormemente i panorami e i sentieri dove sarai circondato solo da estese pinete e dalla lussureggiante vegetazione delle foreste galiziane. Una volta raggiunto il punto finale della tappa, O Cádavo, oltre a goderti un meritato riposo potrai visitare luoghi come A Fraga da Marronda, una foresta autoctona galiziana in perfetto stato di conservazione che si estende su una superficie di circa 611 ettari.

Giorno 6: Tappa O Cádavo – San Romao da Retorta

47,8 km

Poco più di trenta chilometri vi separano dall’urbe romana murata di Lugo, distanza che percorrete con entusiasmo prima di raggiungere questa grande città. Ma questo non deve distrarvi, perché nel mezzo potrete godere della bellezza della campagna galiziana, con tanti piccoli villaggi e rovine archeologiche con mille storie da raccontare. Qui potrai visitare diversi punti di interesse del luogo come la Cattedrale di Santa María, le diverse piazze e chiese presenti nella città, così come la sua conosciuta muraglia. Con l’arrivo a San Romao da Retorta, potrai visitare diversi punti di interesse come la chiesa che dà origine al nome della località, di origine romanica e riformata nel XVIII secolo. Una pietra miliare romana risalente all’epoca dell’imperatore Caligola è stata trovata molto vicino ad essa, anche se oggi ne rimane solo una replica. Al termine di questa visita tornerete all’alloggio scelto per riposare e affrontare la tappa successiva con garanzie.

Giorno 7: Tappa San Romao da Retorta – Arzúa

42,3 km

Vi sveglierete nell’alloggio di San Romao, che include una buona prima colazione energetica per iniziare la giornata con le batterie cariche e inizierete la passeggiata verso Arzúa. Oggi incontrerete i pellegrini provenienti dalla Francia, collegandoti con il percorso del Cammino Francese da Melide, località considerata il centro geografico della Galizia, dove potrete ordinare il miglior polpo galiziano. Inoltre, dopo il polpo avrete il tempo di visitare diversi punti di interesse del luogo, come le Cappelle di Carmen o San Roque, così come la Chiesa di Sancti Spiritus o villaggi come Boente o Castañeda, luoghi dove è possibile fermarsi e gustare l’eccellente prodotto gastronomico della zona. Infine arriverete ad Arzúa, dove si possono visitare diversi punti di interesse del luogo come il Pazo de Brandesco o i vari musei della località, come il Museo del miele o il Centro per la diffusione del formaggio, quest’ultimo famoso per il suo grande sapore e la Denominazione di origine Arzúa-Ulloa.

Giorno 8: Tappa Arzúa – Santiago de Compostela

38,7 km

Vi sveglierete nell’alloggio di Arzúa, che include una buona colazione energetica per iniziare la giornata con le batterie cariche e iniziare la camminata verso la destinazione finale di Santiago de Compostela. A questo punto, a soli 40 chilometri dall’ingresso nella piazza del Obradoiro e contemplando la tua destinazione, le tue gambe non sembreranno stanche e la bicicletta sembrerà muoversi più velocemente del normale. Attraverserete O Pedrouzo, dove potrete effettuare visite a località di alto contenuto storico e di bellezza naturale, presenti in immobili signorili legati a lignaggi nobiliari e famiglie nobili. Si possono visitare anche esempi di architettura religiosa, come la chiesa di Santa Eulalia de Arca.

Giorno 9: Santiago de Compostela

Colazione nell’alloggio. Giornata libera per visitare tutti quei monumenti che, oltre alla Cattedrale, costituiscono la grandiosa capitale della Galizia.

Dopo la prima colazione, i nostri servizi saranno finiti.

Servizi

Ti offriamo tutto il necessario per rendere il vostro Cammino il più confortevole possibile

Servizi inclusi

8 notti di pernottamento
8 colazioni
Documentazione completa
Trasferimento degli zaini tra le tappe (1 collo – max. 20 kg)
Assistenza telefonica di emergenza 24 ore su 24
IVA inclusa

Servizi opzionali

Supplemento individuale: 160€
Supplemento mezza pensione (cene): 200€
Assicurazione cancellazione: 12 €/persona per i residenti Non residenti: Consultare
Notte extra a Santiago di Compostela: 55 €/persona (camera doppia e colazione in hotel)
Trasferimento Santiago – Oviedo: 320 €.
Traslado Santiago – Aeropuerto: 25€ (máx. 4 pax)

Effettua la tua prenotazione con noi

Vi rispondiamo immediatamente dal lunedì al giovedì dalle 09:30 – 00:00, venerdì dalle 9:30-22:00 e sabato dalle 11:00 – 20:00

On-line

Fai la tua prenotazione attraverso il nostro sito web

Per e-mail

info@pilgrim.es

Per telefono

+34 912 913 756

Modalità di pagamento

Bonifico bancario