Cammino Mozárabe

Come saprete, ci sono un sacco di percorsi secondari che collegano ilCammino de Santiago con tutta la Spagna, fino a sviluppare una rete di Cammini che coprono tutto il territorio peninsulare. In questa occasione,ti parleremo di una delle rotte piú importanti del sud, il Cammino Mozárabe .

Inoltre ti potrebbe interessare: Il Cammino di Madrid

Informazioni e Storia

Il Cammino di Santiago Mozárabe é uno dei Cammini di Santiago che collega il sud della Spagna con una delle principali rotte,la Via della Plata Questo percorso è composta dauna serie di strade che hanno assunto un’importanza reale nel Medioevo, soprattutto durante l’occupazione dei musulmani sul territorio spagnolo. La loro importanza è stata accresciuta in quanto rotte necessarie per la comunicazione tra i porti più importanti di Al-Ándalus e le principali città del l’entroterra.

Perché si chiama Mozárabe

Come abbiamo detto, i territori erano occupati dal popolo musulmano. Tuttavia, dopo la scoperta del sepolcro di Santiago l’Apostolo, i cristiani che risiedevano in questa zona decisero di preservare la loro fede e di iniziare il pellegrinaggio fino alla Cattedrale.Questi cristiani erano chiamati mozarabici, da qui il nome del Cammino Mozárabico.

Evoluzione e Attualitá

Dopo la Riconquista del territorio spagnolo, queste rotte hanno continuato ad essere importanti, ma non allo stesso livello dei tempi del passato. È stato, solo relativamente poco tempo, e dopo anni di lavoro Associazione degli Amici del Cammino di Santiago in collaborazione con altri istituti, torneremo a mettere in valore queste rotte giacobee dimenticate e hanno cercato di concedergli il coraggio perduto per ricominciare i pellegrinaggi verso la Cattedrale.

Oggi la sua crescita è notevole e, all’interno delle rotte secondarie, è una delle più importanti.

Tappe del Cammino Mozárabe

Il Cammino Mozárabe si puó iniziare da 3 vie differenti: Jaén,Málaga e Almería. È per questo che cominceremo separando le tappe di ciascuna di queste vie fino a menzionare quelle comuni, poiché queste tre vie si uniscono, successivamente, nella località di Baena.

Da Baena a Mérida, dove si unisce alla Rotta della Plata, sarà un percorso unico.

Tappe Cammino Mozárabe da Jaén fino Baena

Tappa Partenza Fine Durata
Tappa 1 Jaén Martos 21 km
Tappa 2 Martos Alcaudete 23 km
Tappa 3 Alcaudete Baena 25 km

Tappe Cammino Mozárabe da Almería a Baena

Tappa Partenza Fine Durata
Tappa 1 Almería Santa Fé de Mondujar 25 km
Tappa 2 Santa Fé de Mondujar Alboloduy 15 km
Tappa 3 Alboloduy Abla 27 km
Tappa 4 Abla Huéneja 26 km
Tappa 5 Huéneja Alquife 21 km
Tappa 6 Alquife Guadix 22 km
Tappa 7 Guadix La Peza 20 km
Tappa 8 La Peza Quéntar 23 km
Tappa 9 Quéntar Granada 20 km
Tappa 10 Granada Pinos Puente 19 km
Tappa 11 Pinos Puente Moclín 16 km
Tappa 12 Moclín Alcalá la Real 22 km
Tappa 13 Alcalá la Real Alcaudete 24 km
Tappa 14 Alcaudete Baena 25 km

Tappe Cammino Mozárabe da Málaga a Baena

Tappa Partenza Fine Durata
Tappa 1 Málaga Junta de los Caminos 11 km
Tappa 2 Junta de los Caminos Almogía 12 km
Tappa 3 Almogía Villanueva de la Concepción 18 km
Tappa 4 Villanueva de la Concepción Antequera 16 km
Tappa 5 Antequera Cartaojal 11 km
Tappa 6 Cartaojal Villanueva de Algaidas 13 km
Tappa 7 Villanueva de Algaidas Cuevas Bajas 10 km
Tappa 8 Cuevas Bajas Encinas Reales 6 km
Tappa 9 Encinas Reales Lucena 20 km
Tappa 10 Lucena Cabra 13 km
Tappa 11 Cabra Doña Mencía 12 km
Tappa 12 Doña Mencía Baena 9 km

Tappe Cammino Mozárabe da Baena

Tappa Partenza Fine Durata
Tappa 1 Baena Castro Del Río 25 km
Tappa 2 Castro Del Río Córdoba 15 km
Tappa 3 Córdoba Cerro Muriano 27 km
Tappa 4 Cerro Muriano Villaharta 26 km
Tappa 5 Villaharta Alcaracejos 21 km
Tappa 6 Alcaracejos Hinojosa Del Duque 22 km
Tappa 7 Hinojosa Del Duque Monterrubio de La Serena 20 km
Tappa 8 Monterrubio de La Serena Campanario 23 km
Tappa 9 Campanario Medellín 20 km
Tappa 10 Medellín San Pedro de Mérida 19 km
Tappa 11 San Pedro de Mérida Mérida 16 km

Una volta a Mérida, il Cammino Mozarabico si unisce alla Via della Plata nella tappa numero 10del suo percorso. Se decidi proseguire,ti restano 28 tappe. 750 km per arrivare alla fine del Cammino,Santiago di Compostela

Mappa del Cammino Mozárabe

Mappa Cammino Mozárabe

Caratteristiche del Cammino

Come avrete apprezzato nelle tappe,la loro durata non soddisfa la media del numero di chilometriche di solito è comune nelle altre rotte giacobee, 25 km/tappa. In particolare, va sottolineato il percorso da Malaga che conta con più tappe al di sotto dei 15 km. Nel caso tu sia un pellegrino esperto, ti consigliamo di effettuare due tappe al giorno per accorciare i giorni e poter coprire una maggiore lunghezza del tracciato.

Per quanto riguarda il suo profilo, non rappresenta una difficoltà eccessiva, morbide colline e piste di terra, al suo arrivo a Granada, quindi il tracciato non dovrebbe essere una delle tue preoccupazioni. Si deve avere una considerazione importante e cioè che, quando si realizza in Andalusia,l’estate lo fa diventare una dura esperienza e addirittura pericolosa. Camminare con le temperature caratteristiche di questa epoca non è affatto raccomandato.

Se decidi di fare questo percorso, che sia in altre epoche, inverno o primi mesi di primavera e autunno. In caso di esecuzione nei mesi prossimi all’estate, dovrai essere preparato con cuffia o cappello, per evitare raggi di sole, e con una buona borraccia da riempire ogni volta che potrai, mantenere una buona idratazione sembra vitale in questo tracciato.

I paesaggi che troverai saranno, per la maggior parte, campi di ulivi, grandi vedute per i quali non hanno mai potuto apprezzarli ma ripetitivo nel caso li conosciate già, Perché sono diversi i chilometri in cui puoi vedere solo questi piani. A partire da Granada, come abbiamo già detto, il paesaggio si modifica e si caratterizza come pista di terra.

Fare il Cammino Mozárabe in bicicletta

Non sarà difficile realizzarlo in bicicletta, il suo percorso è facile da realizzare. Devi solo pianificare in anticipo il tuo itinerario per far coincidere le tappe nei loro finali corretti. Per questo potrai stimare il numero di chilometri che fai al giorno e poi trasferirlo nelle tappe di cui ti abbiamo parlato prima e applicare il numero di chilometri.

Segnaletica

Grazie agli sforzi delle associazioni e dei partner, questo tracciato presenta una segnaletica corretta, ma può ancora migliorare rispetto alle rotte principali. È per questo che prima di decidere di realizzare questo percorso, è bene assicurarsi dell itinerario dopo partenza, per avere chiaro il Cammino da seguire.

Cosa vedere durante il Cammino Mozárabe

I villaggi che percorrono questa strada secondaria non sono di una grande popolazione, tutti hanno il loro fascino, ma vi consigliamo, nel caso vogliate visitare con calma qualche località all’interno del vostro itinerario fino al punto di spendere un giorno in più, dedichi più tempo nelle capitali provinciali: Almeria, Malaga, Jaén, Córdoba, Granada e Mérida.

La Alhambra (Granada)

È senza dubbio il più importante patrimonio storico e culturale che potrete trovare su questa rotta, in realtà non solo su questa rotta, in tutto il territorio spagnolo, poiché è il secondo monumento più visitato della Spagna, solo dietro la Sagrada Familia (Barcellona).

La Alhambra de Granada - Cammino Mozárabe

Si tratta di un insieme di palazzi, giardini e una fortezza che ospitava una cittadella all’interno della stessa Granada ai tempi di Al-Andalus.

Mezquita-cattedrale di Córdoba

È il monumento più importante di Cordova ed è stato creato come moschea al tempo dell’Emirato di Cordova. Successivamente, dopo la Riconquista del territorio spagnolo, gli fu conferita la qualità di cattedrale cristiana. Merita sicuramente un po’ di tempo per apprezzarne la bellezza e il significato che implica nella storia della città

Teatro romano di Mérida

Mentre abbandoni l’Andalusia, lascerai alle spalle i monumenti dell’antico territorio musulmano fino ad addentrarti nella comunità estremista dove è ancora ben rappresentato il passaggio dell’impero romano attraverso la penisola. Come buon segno di ciò, potrete apprezzare il suo teatro romano, inaugurato negli anni 16-15 a.C.

Gastronomía

Non tutto sarà camminare, nei tuoi momenti di riposo potrai provare la squisitezza culinaria del territorio andaluso. Ti abbiamo lasciato una lista di cibi da non perdere lungo questa strada:

  • Gazpacho: Zuppa fredda di pomodoro con qualche ingrediente aggiunto come peperoni, aglio, cipolla…
  • Salmorejo:Simile al gazpacho ma con pane e più denso.
  • Pesce fritto:Calamari, acciughe, chipiron o altri pesci, rimbalzati e fritti.
  • Molliche:Pane duro, chorizo, aglio, olio d’oliva, acqua e sale.
  • Tortilla di gamberetti:Tortilla fine e croccante fatta con pasta di gamberetti.
  • Pipirrana:Un’insalata di cipolla, pomodoro, peperone verde e cetriolo.
  • Prosciutto di Jabugo:Prosciutto caratteristico della Sierra de Huelva

Arriva il momento di lanciarsi nell’avventura

Speriamo che tutte queste informazioni ti aiutino a scoprire di più sul Cammino Mozarabicoe a pianificarlo nel caso in cui la tua intenzione sia quella di andare in pellegrinaggio. Se non hai ancora deciso di farlo, o non vedi questo percorso come una possibilità per la tua prima avventura sul Cammino di Santiago, dai un’occhiata al resto dellerotte del Camino di Santiago o lasciaci il tuo contatto, così possiamo consigliarti nel miglior modo possibile.

Pianifica la tua avventura!

Vi diamo informazioni senza impegno
Pilgrim Travel. S.L. informa, come previsto dal Regolamento 2016/679, che i dati utilizzati in questo modulo verranno utilizzati sia per la risposta delle eventuali consultazioni sia per la pub-blicazione dei commenti, essendo il consenso dell'utente la base di legittimazione. Potranno esse-re esercitati i diritti in conformità con quanto stabilito dalla nostra Política de Privacidad.

Il modulo è stato inviato correttamente